AOC036

2015

Inizia con questo primo volume un nuovo progetto editoriale di ANTICHI ORGANI DEL CANAVESE: “Musica sacra”.  Il titolo da un lato evoca immediatamente gli anni della Riforma – un periodo non ancora sufficientemente indagato –, dall’altro è il tributo al nome della rivista nata nel maggio 1877 grazie alla tenacia di Guerrino Amelli, dalla quale iniziarono i primi fermenti in tema di rinnovamento organistico e organario, che porteranno in seguito alla costituzione a all’affermarsi del Movimento ceciliano.

L’obiettivo di questo volume inquadra una realtà – quella canavesana – attenta, sin dai primissimi anni ’90, al nuovo corso; in questo contesto vanno lette sia le interessanti collocazioni organarie del periodo, sia la presenza di musicisti cardine del nuovo movimento.  Lo strumento protagonista dell’incisione, sul quale convivono la stuttura ottocentesca ed interessanti elementi che anticipano il gusto moderno, è il prezioso organo della parrocchiale di Torrazza Piemonte, collacato da Carlo Vegezzi-Bossi nel 1891.

Catalogo

In Evidenza

Dopo un ventennale percorso alla riscoperta e alla valorizzazione del nostro prezioso patrimonio organario storico, ANTICHI ORGANI DEL CANAVESE approda a Vigliano Biellese ad incidere il pregevole nuovo strumento opera della Bottega Organara Dell’Orto & Lanzini a dieci anni esatti dalla sua costruzione, avvenuta nel 2007.

Organo e sassofono nel XIX secolo. Prosegue il percorso di ANTICHI ORGANI DEL CANAVESE alla riscoperta e alla valorizzazione dell’importante patrimonio organario costituito sul finire dell’Ottocento. Chiesa di S. Bernardo - Campomorone (Ge). Emanuele Fresia e Rodolfo Bellatti.

Holidays for organ: venti  capolavori del repertorio leggero, arrangiati ed eseguiti da Roberto Cognazzo sul Carlo Vegezzi-Bossi 1890 della Chiesa di S. Gaetano da Thiene in Torino. 

Un lavoro monografico dedicato a Dietrich Buxtehude, per acquisto diretto in rete:
http://www.discolandmail.com/catalogo-135010.htm

 

Canavese On Line