AOC039

2015

A differenza dei precedenti, questo quarto volume di “Viaggio in Italia” non propone un itinerario musicale articolato su più autori, bensì ruota attorno a una figura cardine della musica italiana ed europea della prima metà dell’Ottocento: Gioachino Rossini

Nonostante la sua produzione musicale escluda l’organo, ebbe modo di frequentare assiduamente organisti e organari sia in Italia sia in Francia; il caso più noto è senza dubbio l’autorevole promozione – nella Parigi dei primi anni ’30 – di un giovane organaro destinato ad assurgere alla notorietà mondiale: Aristide Cavaillé-Coll.  Nondimeno le sue musiche – debitamente trascritte e adattate all’organo – entreranno stabilmente a far parte del nostro repertorio organistico; un esempio su tutti, la richiesta di papa Pio IX, quando Rossini era già morto da tempo, di sentire all’organo l’Ouverture della Semiramide.

I brillanti colori e i trascinanti crescendo sono mirabilmente restituiti dal monumentale organo costruito nel 1888 da Francesco Vittino per la Collegiata di S. Andrea in Savigliano.

Catalogo

In Evidenza

Dopo un ventennale percorso alla riscoperta e alla valorizzazione del nostro prezioso patrimonio organario storico, ANTICHI ORGANI DEL CANAVESE approda a Vigliano Biellese ad incidere il pregevole nuovo strumento opera della Bottega Organara Dell’Orto & Lanzini a dieci anni esatti dalla sua costruzione, avvenuta nel 2007.

Organo e sassofono nel XIX secolo. Prosegue il percorso di ANTICHI ORGANI DEL CANAVESE alla riscoperta e alla valorizzazione dell’importante patrimonio organario costituito sul finire dell’Ottocento. Chiesa di S. Bernardo - Campomorone (Ge). Emanuele Fresia e Rodolfo Bellatti.

Holidays for organ: venti  capolavori del repertorio leggero, arrangiati ed eseguiti da Roberto Cognazzo sul Carlo Vegezzi-Bossi 1890 della Chiesa di S. Gaetano da Thiene in Torino. 

Un lavoro monografico dedicato a Dietrich Buxtehude, per acquisto diretto in rete:
http://www.discolandmail.com/catalogo-135010.htm

 

Canavese On Line